31 marzo 2010

La maledizione del titolo in italiano


Il nemico non sempre è un diabolico manovratore di menti, col fine ultimo del vile denaro. A volte è solo un represso alla ricerca di attenzione. Vuole sentirsi importante, parte del film e allora traduce in un modo assurdo il titolo in italiano. Tipo Pirates of Caribbean: The Curse of the Black Pearl. Che ha un senso come titolo. Perchè la perla nera è la nave che Jack Sparrow ha ottenuto in cambio della sua anima e perchè c'è di mezzo una maledizione che cade sulla nave e sul suo equipaggio per via di certo oro atzeco eccetera eccetera. Il titolo italiano è La maledizione della prima luna. E' vero che la luna c'entra in qualche modo col film perchè solo la luce della luna rivela la vera forma dell'equipaggio della perla nera. Però non c'è nessuna maledizione legata alla luna. Prima o ultima che sia. Che collegamenti la mente deviata del nemico abbia fatto per venire fuori con questo titolo rimane un mistero.Cosa c'era che non andava nel titolo originale?

29 marzo 2010

Floyd Rebus

can you tell a

from a

28 marzo 2010

L'infinita letizia della mente candida


Questa rubrica di lotta e resistenza contro il nemico non poteva che iniziare con il capolavoro della sua diabolicità. Con la madre di tutte le malefatte. Con il colpo più basso che è stato inferto al cinema ed agli spettatori dal nemico. Chi altri se non una mente diabolica, programmata per il male assoluto, può aver pensato di tradurre Eternal Sunshine of the Spotless Mind, titolo originale del film e verso di una poesia di Alexander Pope, con Se Mi Lasci Ti Cancello. Lo vedo chiaramente davanti ai miei occhi, sorriso sulle labbra, capelli impomatati, mentre gioca con le chiavi della macchina. Lo vedete anche voi? E' lì che pensa: 
- Come posso rovinare un film meraviglioso? Un film drammatico e surreale, un film sull'amore romantico e sulle incomprensioni, un film che esplora gli oscuri meccanismi della memoria umana.
Lo potete vedere mentre cammina su e giù per il suo freddo e disadorno ufficio? Poi il suo sguardo si illumina. Chiama la segretaria al telefono e le dice di organizzare una riunione con tutto il gruppo di lavoro. 
Il pomeriggio stesso, nella sala conferenze, ad accogliere gli altri omini che traducono i film, sullo schermo è proiettato il prodotto di una mente che non può che essere una mente disturbata:

SE MI LASCI TI CANCELLO

E se foste lì lo sentireste spiegare, con la sua voce biascicante, mentre si sfrega le mani, il suo ragionamento arido e subdolo. Di come avrebbe voluto mettere nella locandina una foto dei fratelli Vanzina, ma poi ci sarebbe stato sicuramente qualcuno che si sarebbe opposto solo perchè non hanno nulla a che vedere con il film. E allora una bella foto dei due protagonisti sorridenti andrà bene lo stesso. E chissenefrega se il film non è una tipica commedia romantica americana. L'importante è attrarre il maggior numero di persone. Anche ingannandole. Tanto quando usciranno dal cinema delusi perchè si aspettavano un film dove il protagonista conquistava la bella declinando l'alfabeto a rutti, il biglietto l'avranno già pagato. E chissenefrega soprattutto di quelli che non andranno a vedere il film perchè "un film col titolo del genere sarà sicuramente una stupidaggine colossale" e si perdono uno dei film più belli della storia del cinema. Tanto sono una sparuta minoranza di pidocchiosi che non consuma.

E' così che ragiona il nemico. Questo è solo il primo passo per smascherarlo. Sconfiggerlo forse non sarà possibile, ma questa lotta va portata avanti di generazione in generazione così che un giorno i nipoti dei nostri nipoti potranno avere titoli dei film che rispecchiano i film.
I want to believe.

How happy is the blameless vestal's lot!
The world forgetting, by the world forgot.
Eternal sunshine of the spotless mind!
Each pray'r accepted, and each wish resign'd

Il nemico



Il nemico non ha volto. Se lo incontrate per strada molto probabilmente non lo riconoscereste. Il male lo porta dentro di sè e fa in modo che non si veda dall'esterno. Il nemico trama nell'oscurità contro di noi. Il nemico non si rende conto di essere malvagio. Crede che il suo operato sia totalmente innocuo o magari anche positivo, ma in realtà sta rovinando le vite a molti di noi. La sua mente probabilmente è offuscata da una laurea in Marketing o in Economia. Il nemico è convinto di essere una persona di cultura anche se il massimo che possa aver letto potrebbero essere le istruzioni del nuovo lettore dvd. Il nemico lavora in ufficio circondato da altri uffici pieni di suoi simili e si riunisce con loro per prendere decisioni che distruggono sogni. Il nemico pensa solo al profitto. Il nemico è brutto dentro. Io sono qui per smascherare il nemico. E lo farò con una serie di post dove le sue nefandezze verranno alla luce. Aiutatemi a smascherare il nemico. Il nemico è l'omino che traduce i titoli dei film in italiano.

27 marzo 2010

Cure a pezzi ovvero 10:15 Saturday Night

Per la seconda volta ho preso dei brani di una band, li ho fatti a pezzi e li ho rimessi insieme cercando di costruire una storia. Questa volta tocca ai Cure. E quindi non poteva che essere una storia straziante di un abbandono. 
E' sabato sera e un tizio è seduto nel lavandino della cucina (beh, ognuno si dispera dove vuole, no?). Ripensa ai momenti passati con lei. Un giorno di pioggia a Parigi quando era lecito, anche sperare l'impossibile. Ma ora lei se n'è andata. Il cielo è grigio e il sole è freddo. Tutto quello che gli rimane sono le sue fotografie. Le guarda per l'ennesima volta tanto che ormai gli sembrano reali. Le guarda e ride. Ride per nascondere le lacrime perchè, si sa, i ragazzi non piangono.





Il testo:
10.15
Saturday night
And the tap drips
Under the strip light
And I'm sitting
In the kitchen sink

Remember that day in Paris
When we wandered through the rain
And promised to each other
That we'd always think the same
And dreamed that dream
To be two souls as one

It was the sweetness of your skin
It was the hope of all we might have been
That filled me with the hope to wish
Impossible things
But now the sun shines cold
And all the sky is grey
The stars are dimmed by clouds and tears
And all I wish is gone away
All I wish is gone away

I've been looking so long
At these pictures of you
That I almost believe that they're real
I've been living so long
With my pictures of you
That I almost believe that the pictures
Are all I can feel

I would do most anything
To get you back by my side
But I just keep on laughing
Hiding the tears in my eyes
Because boys don't cry
Boys don't cry
Boys don't cry


Le canzoni fatte a pezzi: 
10.15 saturday night 
How beautiful you are 
To wish impossible things 
Pictures of you 
Boys don't cry 

25 marzo 2010

Holocaust in Kampuchea

Terzani intervistato sulla sua esperienza in Cambogia.

20 marzo 2010

10 marzo 2010

Come la luna ed il sole


osservo da lontano
il tuo splendore

vivo
per un tuo riflesso

ti inseguo
consapevole
che ti vedrò sparire
ogni volta
sotto l'orizzonte


La luna al tramonto su Montevecchia

8 marzo 2010

Cameron? Puppa !





2 marzo 2010

Shyness is nice and shyness can stop you from doing all the things in life you'd like to





Venti visite da quando ho postato l'ultimo racconto e nessun commento. Cos'è? Ho i lettori più timidi di internet?
E' vero che scrivo perchè mi diverte farlo, indipendentemente dal fatto che ci sia qualcuno che legga. Ma visto che qualcuno che legge c'è, tanto vale che questo qualcuno esprima la propria opinione. Anche gli insulti vanno bene. Tirare pomodori marci non mi sembra il caso perchè li spiaccichereste sul vostro monitor.